San Paolo Apostolo Patrono di Palazzolo Acreide (SR)

Foto

Rassegna stampa

i concerti

ANNI ‘70

 

1971: Orietta Berti

 

Otello Profazio

 

Robertino

 

Michele

 

Tony Cucchiara

 

1977: Tony Santagata

 

1978: Tony Astarita

 

Lara Saint Paul

 

Giovanna

 

Marisa Sacchetto

 

1979: Gilda Giuliani

1980 I Camaleonti e Anna Oxa

Vincitori di dischi d'oro, delle Maschere d'Argento e altre attestazioni varie, ai primi posti delle classifiche negli anni ’70 e ’80.

Ha debuttato nel 1978 con l'album Oxanna e il singolo Un'emozione da poco, uno dei brani più noti del suo repertorio insieme ad altre canzoni come È tutto un attimo, Donna con te, Quando nasce un amore, Senza pietà, Tutti i brividi del mondo e Ti lascerò.

Nella sua carriera da interprete ha pubblicato una gran quantità di album collaborando con artisti come Fausto Leali, Ivano Fossati,Lucio Dalla, Rino Gaetano, Giorgio Gaber (unica donna) e Roberto Vecchioni. Ha partecipato per quattordici volte al Festival di Sanremo, risultandone vincitrice in due occasioni: la prima nel 1989 con Ti lascerò, in duetto con Fausto Leali, e la seconda nel 1999 da solista con Senza pietà. Ha sfiorato la vittoria anche nelle edizioni 1978 con "Un'emozione da poco", seconda dietro i Matia Bazar.

1982: Perez Prado e Paolo Frescura

1982: Pupo

Sei Partecipazioni al Festival di Sanremo, tra cui un secondo ed un terzo classificato, nove volte vincitore del Disco d’Oro, una Gondola d’Oro. Già nel 1975 Pupo vende oltre venti milioni di dischi, vince 11 dischi d'oro e la Gondola d'oro (1981). Tra le canzoni più belle "Come sei bella", "Ciao", "Gelato al cioccolato", "Firenze Santa Maria Novella", "Su di noi", che diventa uno dei suoi pezzi più apprezzati.

1984: Riccardo Fogli

Nel 1982 partecipa a Sanremo e vince con Storie di tutti i giorni, Otto partecipazioni al Festival di Sanremo. Tra le canzoni più conosciute: “Malinconia”, “Storie di tutti i giorni”, “Per Lucia”.

1985: Matia Bazar

Uno dei gruppi musicali italiani più conosciuti e apprezzati.

Dodici partecipazioni al Festival di Sanremo e due primi posti, sei al Cantagiro, una all’Eurovision Song Contest, sette al Festivalbar, cinque a “un disco per l’estate

 

1986: Passengers

1987: Gianni Bella

Sei partecipazioni al Festival di Sanremo e otto al Festivalbar. Molto conosciuto anche in Argentina, Brasile, Cile, Olanda, Portogallo, Spagna, Giappone. Apprezzato compositore, ha composto i maggiori successi della sorella Marcella Bella

1989: Michele Zarrillo

Cantautore e chitarrista. Undici partecipazioni al Festival di Sanremo con un primo posto nella categoria nuove proposte. Tra i maggiori successi “Una rosa blu” che arriva a 600.000 copie vendute.

1990: Super quattro

Gianni Meccia, Jimmi Fontana, Nico Fidenco e Riccardo del Turco, quattro famosi cantautori si riuniscono per proporre una rivisitazione di tanti successi degli anni ’50 e ’60.

15 luglio 1990: Banco del mutuo soccorso

Gruppo storico del rock progressivo italiano, autore dei lavori più interessanti della nostra musica pop, il Banco del Mutuo Soccorso ha un successo di pubblico e di critica maggiore all'estero che in patria.

1991: Ricchi e poveri

Tra gli artisti italiani con il maggior numero di dischi venduti, più di 20 milioni di copie. Negli anni settanta e ottanta diversi loro singoli hanno raggiunto la vetta delle classifiche italiane e internazionali. Hanno rappresentato l'Italia all'Eurovision Song Contest del 1978 con la canzone Questo amore e partecipato a numerosi Festival di Sanremo ottenendo due volte il secondo posto, nel 1970 e nel 1971, e il primo nel 1985 con il brano Se m'innamoro. Tra i loro pezzi più noti due dei brani portati al festival: Che sarà, del 1971, e Sarà perché ti amo, del 1981.

1993: Fausto lLeali

Tredici partecipazioni al Festival di Sanremo con un successo nel 1989 con il brano Ti lascerò e quattro quarti posti. Ha raggiunto il successo negli anni sessanta e ha saputo mantenere un posto al sole nella scena musicale italiana fino ad oggi, sicuramente grazie alla sua voce, simbolo del personaggio grazie al richiamo delle grandi voci black  che all’epoca era del tutto inedita e di un repertorio che tale voce ha accompagnato nei decenni la vita di diverse generazioni di italiani, da quella A chi a Ti Lascerò, senza dimenticare Deborah, Io amo e Mi manchi (brano che è stato reinterpretato anche da Andrea Bocelli).

1994: Tazenda

Gruppo musicale caratterizzato dal costante riferimento alla musica tradizionale della cultura isolana e alla lingua sarda. 1991 – 5º posto al Festival di Sanremo con Spunta la luna dal monte insieme a Pierangelo Bertoli – Vincitori dell'edizione del Cantagiro, in abbinamento con Paola Turci 1992 – 8º posto al Festival di Sanremo con Pitzinnos in sa gherra, 1992 – Partecipazione al Festivalbar con Preghiera semplice e Etta abba chelu. 2007 – Premio Maria Carta.

1995: Sergio Caputo

Cantautore e musicista italiano. La grande fama arriva all'inizio degli anni ottanta con l'album Un sabato italiano

1996: I Farias

Sono la risposta giovane ai mitici Gipsy Kings. Si definiscono musicisti “per natura e istinto”. Con le loro chitarre, voci e la loro musica i Farias girano il mondo praticamente da bambini. I loro brani hanno gusto, energia e la voglia di vivere caratteristica della musica latina-spagnola con la capacità di inserire in maniera omogenea elementi ad esempio” hip-hop” e “latin-pop”.

1997: Los locos

1998: Oro

Da oltre 20 anni LOS LOCOS è sinonimo di musica latina in Italia e nel mondo, e ancor di più è sinonimo di tormentone da ballare. In molti li definiscono un fenomeno sociale.

Hanno vinto 2 dischi di platino con un Greatest Hits nel 1995.Molto conosciuti anche all’estero, hanno realizzato concerti  in Brasile, Venezuela, Cuba, Messico, Egitto, Tunisia, Turchia….

 

Il complesso degli O.R.O. ha partecipato a Sanremo Giovani 1995 con Vivo per...; il brano ha riscosso un notevole successo piazzandosi ai vertici delle classifiche di vendita dell'anno suscitando un tale interesse al punto che Luigi Panceri ha scritto un testo dal significato diverso rispetto alla versione oiginale; il brano, così rieditato, è stato affidato alle voci di Andrea Bocelli e Giorgia Todrani che lo hanno inciso con una nuova interpretazione.

La band, tuttora in attività, vanta anche due partecipazioni al Festival di Sanremo: la prima volta nel 1996 con il brano Quando ti senti sola, la seconda nel 1997 con Padre Nostro.

 

1999: Paolo Belli

Alla fine del 1991 Paolo Belli lascia i Ladri di Biciclette, gruppo con cui incide il successo “Sotto questo sole” insieme a Francesco Baccini, e decide di proseguire come solista.

Nel 1993 esce il suo primo lavoro da solista, PAOLO BELLI & RHYTHM MACHINE, seguito nel 1994 da SOLO.

 

2000: Toto Cutugno

Ha partecipato, da solista, in coppia o insieme a un gruppo, a 15 edizioni del Festival di Sanremo vincendolo una volta (1980), giungendo sei volte secondo e una volta terzo; riguardo a tale manifestazione canora, ha inoltre piazzato nei primi tre posti anche alcuni brani da lui scritti per altri artisti. Ha infine raggiunto la vetta delle classifiche sia come interprete dei propri brani, sia come produttore e autore di lavori per altri cantanti, in particolare per Adriano Celentano a cavallo tra gli anni settanta e ottanta. Ha vinto l'Eurovision Song Contest 1990. Con oltre 100 milioni di copie vendute nel mondo, si stima sia il quarto artista italiano per vendite, insieme a Luciano Pavarotti[2] dietro soltanto a Patty Pravo, Mina e Adriano Celentano.

2001: Enrico Ruggeri

Alla sua opera di musicista ed interprete, Ruggeri affianca sempre più frequenti attività come scrittore di racconti e poesie e conduttore televisivo. Dieci partecipazioni al Festival di Sanremo con una vittoria nel 1987 con la canzone Si può dare di più e cinque partecipazioni in qualità di autore.

2002: Eiffel 65

Dopo il tour mondiale che li ha portati anche a Los Angeles ed il successo del brano “blue”inserito nei cinque brani selezionati per la nomination "Best Dance Recording”.

2003: Gemelli diversi

Dopo il successo di "Mary" a Sanremo i gemelli diversi si esibiscono in piazza Umberto.

2004: Paolo Meneguzzi

Cinque partecipazini al Festival di Sanremo. Nella sua carriera ha venduto oltre 2 milioni di dischi in tutto il mondo e realizzato più di 500 concerti.

2005: Albano

2006: Eugenio Finardi e Irene Grandi

2007: J-AX

Finardi. Una delle voci maschili più belle della musica italiana – con le sue sfumature di dolcezza e vigore ad alternarsi armoniosamente. La sua musica ribelle è sempre vera, autentica e, soprattutto, curiosa di confrontarsi con nuove sfide inter-generazionali.

Grandi. Nel corso della sua carriera ha cantato anche in spagnolo e ha eseguito duetti in tedesco, francese, indiano e in lingue africane, vendendo circa 5 milioni di dischi e posizionando nelle top-ten delle classifiche italiane 9 album e 6 singoli, di cui un singolo al numero uno. Ha partecipato quattro volte al Festival di Sanremo, conquistando il podio nel 2000. Ha inoltre preso parte, come cantante, a sei edizioni del Festivalbar, conquistando due volte il podio e vincendo il Premio Radio. Nel 2009 ha vinto un Wind Music Award e nel 2011 un Sanremo Hit Award.

Grande anche il concetto di J.Ax che per oltre 1 ora e mezza ha fatto ballare i ragazzi arrivati già dal mattino per prendere posto sotto il palco. Unica tappa siracusana del suo tour "Italiano medio".

2008: Piero Pelù

Piero Pelù nel 2008 si esibisce nel piazzale della Chiesa Madre. Unica tappa in Sicilia ne recensisce il concerto anche il quotidiano LA REPUBBLICA.

2009: Dolcenera

Dolcenera si esibisce dopo la partecipazione con successo a Sanremo in piazza Umberto. E canta la hit del momento "il mio amore unico" in testa alle classifiche per tutta l'estate.

2010: Povia

Nel 2010 Povia si esibisce in piazza Umberto dopo il successo di Sanremo e la canzone dedicata ad Eluana Englaro

2011: Marco Carta

2012: Antonella Ruggero

2013: Roy Paci & Aretuska

2014: Matia bazar